Chi siamo

Siamo un’associazione privata di fedeli formata da consacrati e laici.
Il nostro carisma si ispira a San Francesco e a Santa Chiara.
Come consacrate siamo presenti soltanto a Piazza Armerina, come laici invece in varie parti di Italia.
Il nostro cammino ha come meta il cielo, dove incontreremo Cristo assiso alla destra del Padre, e nel frattempo viviamo la preghiera come dialogo con Dio e con i fratelli e le sorelle che incontriamo per strada.
Il nostro nome MARANATHA’ UT UNUM SINT.
Maranatha’ : viviamo la preghiera Venga il Tuo Regno
Uu num sint: per essere una sola cosa con Cristo e fra di noi
La nostra casa è casa di preghiera e di accoglienza di quanti desiderano vivere con noi dei giorni di ripresa spirituale.
Abbiamo una piccola foresteria per 9 persone. Non abbiamo stanze singole.
Come San Francesco e Santa Chiara vogliamo vivere senza nulla di proprio fidandoci della Provvidenza.
A chi viene da noi infatti non chiediamo una quota, ma solo una libera offerta.

La Chiesa


La Chiesa, legata alla nostra fraternità è dedicata agli Angeli Custodi.
Fu edificata nel 1660. Realizzata in chiaro stile barocco, la Chiesa presenta un’unica navata centrale.
Il presbiterio ospita l’altare maggiore interamente in marmo.
Maestosi affreschi arricchiscono la chiesa e le donano una particolare sensazione di pace e di serenità.
La Chiesa molto cara ai Piazzesi, poiché è legata a Maria Santissima delle Vittorie, patrona della città.
Si tratta della immagine di Maria Santissima di Piazza Vecchia, la quale l’ultima domenica di Aprile, viene deposta dall’altare del santuario e portata processionalmente nella chiesa degli Angeli custodi dove vi rimane, venerata e invocata grandemente, fino al 3 maggio.

La cappella

Di Francesco, si legge nella vita prima di Tommaso da Celano:
Cercava di frequente luoghi solitari per poter rivolgere completamente la sua anima a Dio…suo porto sicuro era la preghiera non di qualche minuto, o vuota, o pretenziosa, ma prolungata per lungo tempo, piena di devozione e di serena umiltà..(FF 445)

Per dedicare più tempo alla preghiera personale, ma anche comunitaria nei mesi invernali, abbiamo una Cappella, dedicata alla Santissima Trinità.
La Cappella è piccola e favorisce il raccoglimento e la preghiera silenziosa.
Questo spazio è condiviso anche con i fratelli e le sorelle che desiderano sostare nella nostra casa per qualche giorno.